Calcolo anatocismo: come vengono calcolati gli interessi sugli interessi

L'anatocismo bancario è una prassi scorretta attuata per anni da alcuni istituti bancari e finanziarie, secondo la quale sul saldo a debito su base trimestrale vengono applicati non degli interessi semplici ma i cosiddetti interessi composti, meglio conosciuti come "interessi sugli interessi". Alla fine di ogni trimestre, gli interessi passivi dovuti alla banca vengono calcolati e incorporati nel saldo a debito del conto corrente. In questo modo, alla fine del trimestre successivo il calcolo degli interessi comprenderà al suo interno anche gli interessi maturati alla fine del trimestre precedente: matureranno quindi, a tutti gli effetti, degli interessi sugli interessi.

Il calcolo dell'anatocismo è regolamentato dall'articolo 1283 del codice civile, secondo il quale "in mancanza di usi contrari, gli interessi scaduti possono produrre interessi solo dal giorno della domanda giudiziale o per effetto di convenzione posteriore alla loro scadenza, e sempre che si tratti di interessi dovuti almeno per sei mesi" . In questo modo, il calcolo dell'anatocismo bancario dovrebbe essere considerato sempre e comunque fuori legge, ma sulla base di una prassi bancaria ormai consolidata la capitalizzazione degli interessi passivi viene applicata normalmente sui conti correnti dei consumatori e delle azienda. 

Il calcolo dell'anatocismo produce un aumento rapido dell'esposizione debitoria, ed un conseguente aumento dei costi connessi al mantenimento del credito concesso: secondo alcuni, un esempio classico era l'applicazione da parte delle banche, fino a qualche anno fa, della cosiddetta Commissione di Massimo Scoperto, una spesa calcolata sulla base degli importi massimi delle scoperture del saldo di conto corrente effettuate nell'arco di un trimestre.

Molte sono le associazioni di consumatori che si battono contro questa prassi consolidata del sistema bancario, appellandosi anche alla legge contro l'usura: la tesi sostenuta è che il calcolo dell'anatocismo sul mutuo dovrebbe essere attentamente analizzato, considerandolo anche nel calcolo del tasso soglia di usura. Tuttavia, la giurisprudenza più recente ha più di una volta escluso l'illecito per quanto riguarda la capitalizzazione degli interessi passivi nei rapporti di conto corrente bancario: pur tenendo sempre in alta considerazione la tutela dei diritti del consumatore, è bene effettuare il calcolo dell'anatocismo in maniera corretta e oggettiva, individuando eventuali illeciti e violazioni dove effettivamente presenti. 

Contattaci

Per poter valutare con maggiori dettagli la tua situazione ed aiutarti, puoi compilare i seguenti campi e inviare la richiesta di informazioni.